Immagine

Cattedra di San Giusto | Incontri con l’Autore

Incontri con l’Autore
Auditorium Museo Revoltella
via Armando Diaz n. 27

11-18-25 settembre
ore 17.30

Programma completo in pdf

Dialogare con le realtà culturali istituzionali e libere è ormai per la nostra Diocesi un dato di fatto. È appena partita una iniziativa in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune e alcune associazioni culturali per far conoscere il patrimonio musicale delle varie confessioni cristiane presenti a Trieste e quello della Comunità ebraica che sarà occasione di conoscenza ma anche di spiritualità condivisa.
La Diocesi attraverso l’impegno del Vicariato per la Cultura e il Club della Repubblica, ormai alla settima edizione, offrirà alla Città con la collaborazione del Comune di Trieste presso l’Auditorium del Museo Revoltella, in via Diaz 27, nei giorni di lunedì 11, 18 e 25 alle ore 17.30 l’iniziativa culturale denominata “Incontri con l’Autore”, voluta quale occasione culturale di fine estate dall’Arcivescovo mons. Crepaldi e accolta da laici pensosi coinvolti dall’avv. Sergio Pacor per conoscere autori e opere di recente pubblicazione.
Si tratta di tre incontri che richiamano recenti circostanze o avvenimenti.

Lunedì 11 settembre sarà a Trieste Vincenzo Sansonetti, firma prestigiosa del quotidiano Avvenire e di Studi Cattolici e presenterà il suo libro “Inchiesta su Fatima”.
Lunedì 18 settembre interverrà Andrea Tornielli, vaticanista de “La Stampa” e coordinatore del Vatican Insider e presenterà lo stile e l’azione di Papa Francesco in una conversazione con lui nel libro “In viaggio”.
Lunedì 25 settembre la triestina prof.ssa Cristina Benussi, ordinario di letteratura contemporanea all’Università di Trieste e membro della Commissione diocesana per Educazione cattolica, la scuola e l’università con il dott. Jacopo Berti dottore di ricerca all’Universita di Trieste presenteranno, quali coautori, il libro “Non date retta a me”.

Gli incontri saranno sempre introdotti da interventi musicali a cura del prof. Ennio Guerrato e della prof.ssa Aurora Roiaz.

L’ingresso è ovviamente libero.
Sarebbe auspicabile che gli animatori culturali delle varie associazioni potessero partecipare e dare vita ad una costruttiva dialettica che sempre arricchisce. L’invito è rivolto anche a studenti universitari e a quelli degli ultimi anni delle superiori. Conoscere, leggere, confrontarsi è un percorso che arricchisce e apre orizzonti che qualificano e aiutano a superare chiusure preconcette.