Immagine

Cattedra di San Giusto | Incontri con l’Autore

Incontri con l’Autore
Auditorium Museo Revoltella
via Armando Diaz n. 27

5-12-19 settembre
ore 17.30

Programma completo in pdf

Il mese di settembre su iniziativa dell’Arcivescovo mons. Crepaldi e dell’avv. Sergio Pacor con il coordinamento sia del Vicariato della Cultura e del Club della Repubblica vede susseguirsi presso l’Auditorium “Marco Sofianopulo” del Museo Revoltella, in via Diaz 27, tre appuntamenti denominati “Incontri con l’Autore”. L’iniziativa gode del sostegno dell’Amministrazione comunale attraverso l’assessore alla cultura, Giorgio Rossi. L’obiettivo è quello di sottolineare tre pubblicazioni editoriali che hanno visto la luce nell’anno per un approfondimento pensoso circa tre problematiche approfondite dagli autori stessi. A tutte le presentazioni sarà infatti presente l’autore che si soffermerà su ciò che ritiene di maggior interesse per gli uditori e per la sensibilità della Città e della Chiesa tergestina.

Ad introdurre ed interpretare musicalmente il tema dei singoli incontri saranno il prof. Ennio Guerrato alla chitarra e la prof.ssa Aurora Roiaz all’arpa.

Il primo appuntamento sarà mercoledì 5 settembre alle ore 17.30 sull’opera di Marco Landi Da Chianciano a Cupertino. Biografia di un manager ai vertici della Apple.

Mercoledì 12 settembre sarà presente il giornalista e saggista triestino Gian Micalessin con la sua documentata pubblicazione sulle persecuzioni contro i cristiani in Medio Oriente intitolata Fratelli traditi La tragedia dei cristiani in Siria. Cronaca di una persecuzione ignorata.

La “trilogia” si concluderà con la presentazione da parte di Mons. Claudio Giuliodori, assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, della pubblicazione La condizione giovanile in Italia. Rapporto giovani 2018, ricerca curata dall’Istituto Giuseppe Toniolo. Con quest’ultima presentazione si vuole interessare gli operatori ed educatori impegnati nel mondo giovanile per iniziare ad aprire un confronto con le prospettive presenti nel mondo giovanile della realtà giuliana.

Questa iniziativa tra attenzione religiosa e laica è una offerta per un caper camminare insieme verso quella importante sinergia rispettosa, per cogliere gli uni dagli altri ciò che può divenire attenzione e utile per una “comunione” di pensiero, offerta per una Città alla ricerca di senso e di umanità.