SANTI QUIRICO E GIULITTA

Santa Croce

(Decanato dei Ss. Ermacora e Fortunato)

Per l’esodo di popolazioni istriane seguito all’ultima conflagrazione mondiale un Centro Raccolta Profughi è stato costituito a Santa Croce. Per la loro assistenza religiosa fu aperta dapprima una cappella in un edificio di abitazione e, più tardi, il 1°.9.1957, è stato eretto in un prefabbricato un Oratorio pubblico, che è stato dedicato a S. Giuseppe. In breve tempo accanto al Centro si è andato sviluppando un nuovo borgo denominato, in memoria di santi venerati in Istria, dei Santi Quirico e Giulitta. In data 28.12.1965 il territorio comprendente il Borgo e il Centro Raccolta Profughi è stato canonicamente costituito in “Vicariato” indipendente dalla parrocchia di Santa Croce. Successivamente con lettera fondazionale di data 24.6.1986 il Vicariato è stato eretto in parrocchia. Nel 1993 è stata costruita, su progetto dell’arch. Dario Della Martina, la chiesa parrocchiale, dedicata ai Santi Quirico e Giulitta, che è stata aperta al culto e benedetta il 3 settembre dal vescovo Lorenzo Bellomi ed è stata consacrata, assieme all’altare, il 13.11.2004 dal vescovo Eugenio Ravignani.

Ente iscritto al n. 45 del Registro delle Persone Giuridiche, pag. 45 . C.F. 90032410327

Abitanti: 700

Ufficio parrocchiale: loc. Santa Croce, 557 – 34151 Trieste – tel. 040 220128

› Stradario parrocchiale (pdf)

Chiesa parrocchiale: Ss. Quirico e Giulitta

Clero parrocchiale:

Parroco: sac. FEDERICO MOSCON F.S.C.B.