settimana_santa

Celebrazioni della Settimana Santa 2020 presiedute dall’Arcivescovo in diretta radio e tv con traduzione LIS

CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA SANTA 2020
PRESIEDUTE DALL’ARCIVESCOVO

5 aprile
DOMENICA DELLE PALME E DELLA PASSIONE DEL SIGNORE

Con questa liturgia la Chiesa entra nel mistero del suo Signore crocifisso, sepolto e risorto, il quale, con l’ingresso in Gerusalemme, ha dato un presagio della sua maestà. I cristiani portano i rami in segno di quel regale trionfo che Cristo ha ottenuto, cadendo sotto la croce. Secondo quanto dice l’apostolo: «se veramente partecipiamo alle sue sofferenze per partecipare anche alla sua gloria».

Alle ore 10.30 l’Arcivescovo presiederà la Celebrazione eucaristica nella Cattedrale di San Giusto, a porte chiuse. La Celebrazione sarà trasmessa in diretta radiofonica da Radio Nuova Trieste, dai canali della Radio RAI regionale e sarà trasmessa in diretta televisiva da Telequattro.

TRIDUO PASQUALE

«Il triduo della passione e della risurrezione del Signore risplende al vertice dell’anno liturgico, poiché l’opera della redenzione umana e della perfetta glorificazione di Dio è stata compiuta da Cristo specialmente per mezzo del mistero pasquale, con il quale, morendo, ha distrutto la nostra morte, e risorgendo, ci ha ridonato la vita». Sarà sacro anche il digiuno pasquale, da celebrarsi ovunque il venerdì santo e da protrarsi, se è possibile, anche al sabato santo, in modo da giungere così, con animo sollevato e aperto, ai gaudi della domenica di risurrezione.

9 aprile
GIOVEDÌ SANTO
SANTA MESSA «NELLA CENA DEL SIGNORE»

Con questa Messa la Chiesa inizia il sacro Triduo Pasquale, e intende commemorare quell’ultima cena nella quale il Signore Gesù, nella notte in cui veniva tradito, amando fino alla fine i suoi che erano nel mondo, offrì a Dio Padre il proprio corpo e il proprio sangue sotto le specie del pane e del vino e li diede agli apostoli perché se ne nutrissero e ordinò loro e ai loro successori nel sacerdozio di offrirli. Con questa messa dunque si fa memoria della istituzione dell’Eucaristia, o memoriale della pasqua del Signore, con la quale si rende perennemente presente tra di noi sotto i segni del sacramento il sacrificio della nuova alleanza; si fa ugualmente memoria della istituzione del sacerdozio con il quale si rende presente nel mondo la missione e il sacrificio di Cristo; infine si fa memoria dell’amore con cui il Signore ci ha amati fino alla morte.

L’Arcivescovo, alle ore 16.30, presiederà la Celebrazione della Santa Messa nella Cattedrale di San Giusto, a porte chiuse. La Celebrazione sarà trasmessa in diretta radiofonica da Radio Nuova Trieste e sarà trasmessa in diretta televisiva da Telequattro.
La liturgia sarà accompagnata dalle musiche scelte dalla Cappella Civica di Trieste diretta dal M° Roberto Brisotto
cantore (mezzosoprano): Isabella Murro
organista: Riccardo Cossi

10 aprile
VENERDÌ SANTO

CELEBRAZIONE DELLA PASSIONE DEL SIGNORE

In questo giorno in cui «Cristo nostra Pasqua è stato immolato», la Chiesa – con la meditazione della Passione del suo Signore e Sposo e con l’adorazione della Croce – commemora la propria origine dal fianco di Cristo e intercede per la salvezza di tutto il mondo.

Alle ore 15.00 l’Arcivescovo presiederà la Celebrazione della Passione del Signore nella Cattedrale di San Giusto, a porte chiuse. La Celebrazione sarà trasmessa in diretta radiofonica da Radio Nuova Trieste e sarà trasmessa in diretta televisiva da Telequattro.
La liturgia sarà accompagnata dalle musiche scelte dalla Cappella Civica di Trieste diretta dal M° Roberto Brisotto
cantore (mezzosoprano): Isabella Murro
organista: Riccardo Cossi

VIA CRUCIS

L’opera della redenzione umana e della perfetta glorificazione di Dio, che ha il suo preludio nelle mirabili gesta divine operate nel popolo dell’Antico Testamento, è stata compiuta da Cristo Signore, specialmente per mezzo del mistero pasquale della sua beata passione, risurrezione da morte e gloriosa ascensione, mistero con il quale morendo ha distrutto la nostra morte e risorgendo ci ha ridonato la vita. Infatti dal costato di Cristo dormiente sulla croce è scaturito il mirabile sacramento di tutta la Chiesa.

La tradizionale Via Crucis, organizzata dal settore giovani dell’Azione Cattolica e presieduta dall’Arcivescovo mons. Giampaolo Crepaldi, sarà registrata e trasmessa alle ore 20.00 da Radio Nuova Trieste e dall’emittente televisiva Telequattro. La trasmissione sarà tradotta in LIS (Lingua dei segni italiana) grazie alla collaborazione dell’ENS (Ente nazionale per la protezione e l’assistenza dei sordi)

> Sussidio per la Via Crucis dal Settimanale Vita Nuova

PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE

VEGLIA PASQUALE
11  aprile

Per antichissima tradizione, questa è una notte di veglia in onore del Signore. La Veglia che in essa si celebra, dal momento che commemora la notte santa nella quale il Signore è risorto, è ritenuta «la madre di tutte le sante veglie». In essa infatti la Chiesa aspetta vegliando la risurrezione del Signore, e la celebra con i sacramenti della iniziazione cristiana.

Alle ore 21.00 l’Arcivescovo presiederà in Cattedrale la Veglia Pasquale, a porte chiuse. La Celebrazione sarà trasmessa in diretta televisiva da Telequattro e radiofonica da Radio Nuova Trieste.

DOMENICA DI PASQUA
12  aprile

L’Arcivescovo celebrerà la Santa Messa alle ore 10.30 nella Cattedrale di San Giusto, a porte chiuse, e impartirà la Benedizione Papale. La Celebrazione sarà trasmessa in diretta radiofonica da Radio Nuova Trieste, dai canali della Radio RAI regionale e sarà trasmessa in diretta televisiva da Telequattro.
La liturgia sarà accompagnata dalle musiche scelte dalla Cappella Civica di Trieste diretta dal M° Roberto Brisotto
cantore (soprano): Sarah Pelliccione
organista: Riccardo Cossi