| CATECHESI |
| CELEBRAZIONI |
| SPOSARSI |
| SPIRITUALITÀ E FORMAZIONE |
| CULTURA |

UFFICIO

Liturgico

La liturgia è il culmine verso cui tende l'azione della Chiesa e, al tempo stesso, la fonte da cui promana tutta la sua energia. Il lavoro apostolico, infatti, è ordinato a che tutti, diventati figli di Dio mediante la fede e il battesimo, si riuniscano in assemblea, lodino Dio nella Chiesa, prendano parte al sacrificio e alla mensa del Signore. A sua volta, la liturgia spinge i fedeli, nutriti dei «sacramenti pasquali», a vivere «in perfetta unione»; prega affinché «esprimano nella vita quanto hanno ricevuto mediante la fede»; la rinnovazione poi dell'alleanza di Dio con gli uomini nell'eucaristia introduce i fedeli nella pressante carità di Cristo e li infiamma con essa. Dalla liturgia, dunque, e particolarmente dall'eucaristia, deriva in noi, come da sorgente, la grazia, e si ottiene con la massima efficacia quella santificazione degli uomini nel Cristo e quella glorificazione di Dio, alla quale tendono, come a loro fine, tutte le altre attività della Chiesa. (Sacrosanctum Concilium, 10)

L'Ufficio Liturgico, in collaborazione con la Commissione diocesana per la liturgia e la musica sacra, coadiuva il Vescovo nell’esercizio della missione che gli è propria come moderatore, custode e promotore della vita liturgica della Chiesa diocesana e nell'educazione del popolo di Dio alla liturgia e alle celebrazioni.
INCARICATI

can. mons. GIORGIO CARNELOS – Direttore
CONTATTI

Indirizzo
via Cavana, 16 – 34124 TRIESTE
tel: 040 3185425 - cell: 348 0667880 - fax: 040 3185430


DOCUMENTI



Gli Uffici di Curia sono aperti nel rispetto della normativa sanitaria vigente.
Si consiglia di privilegiare l’utilizzo della mail per la richiesta di certificati e informazioni.
Per l’accesso agli uffici è necessario prendere appuntamento e comunque l’accesso è consentito esclusivamente indossando correttamente la mascherina a copertura di naso e bocca. Presso l’atrio è necessario registrarsi compilando il modulo di autodichiarazione e provvedere all’ igienizzazione delle mani.
Non è consentito accedere agli Uffici in caso di sintomi influenzali/respiratori o in presenza di temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° C. Non è altresì consentito l’accesso agli Uffici a coloro che sono stati in contatto con persone positive a SARS-CoV-2 nei giorni precedenti.